Cosmesi commestibile per pelle sensibile


Se hai la pelle delicata, facile all’arrossamento, che si screpola, sensibile a vento, freddo o sole, l’alimentari all’angolo è il tuo migliore alleato!

grocery-shopping

Sulla pelle sensibile, infatti, è bene evitare prodotti aggressivi e limitare, per quanto possibile, l’uso di sostanze chimiche che causano o peggiorano reazioni eccessive della cute. Tra le tante sostanze naturali utili a lenire la pelle molte le troviamo nel reparto alimentari.

Fra i  trattamenti cosmetici per pelle sensibile da realizzare in cucina, le maschere per il viso sono tra le più semplici ed efficaci. Ma anche tonici e prodotti struccanti.

Gli ingredienti più adatti

Le proprietà dermocosmetiche da ricercare sono: lenitive, calmantiantinfiammatorie.

skincarefood

Dalla dispensa puoi scegliere tra avena, camomilla, malva, tiglio, olio d’oliva, miele, acqua di fiori d’arancio (che si usa per la pastiera napoletana).

Aloe, calendula, olio di germe di grano, olio di mandorle dolci, acqua di rose sono facilmente reperibili (tra supermercato e erboristeria).

[In fondo a questo articolo troverai i pochi semplici passi per produrre in casa la più naturale acqua di rose].

Ti bastano questi prodotti per realizzare maschere lenitive e calmanti, oltreché tonici e detergenti perfetti per lenire ed idratare con dolcezza la pelle sensibile.

Per purificare, l’argilla bianca è tra le più delicate.

Rimuovere il trucco con delicatezza

1) Lo struccante bifasico

Per struccare viso e occhi senza aggredire la pelle puoi realizzare un semplicissimo struccante bifasico con una fase grassa (da scegliere tra gli oli e oleoliti proposti) e una fase acquosa: un infuso o decotto di erbe o un’acqua di rose o fiori d’arancio.

Opzionalmente puoi aggiungere glicerina oppure, per rendere il prodotto più efficace, un po’ di detergente viso specifico per pelli delicate.

Ecco la ricetta base per una bottiglietta da 100 ml:

  • fase acquosa: circa mezza bottiglietta
  • glicerina: 1 cucchiaino
  • detergente delicato (meglio se in gel): 1 cucchiaino
  • fase grassa: fino a riempire il contenitore
  • conservante q.b. (se usi il cosgard 0,6% = 16 gocce per 100 gr di prodotto)

Se non metti la glicerina e/o il detergente aumenta un po’ la fase grassa.

Se non hai il conservante, leggi più in basso “come si conserva“.

struccante

Come si usa:

Agita molto bene prima dell’uso in modo che acqua e olio si uniscano (temporaneamente). Versa una piccola quantità su un dischetto di cotone e passalo su occhi e viso. Sulle palpebre evita di strofinare: appoggia il dischetto e tampona lievemente.

Lava il viso con acqua appena tiepida utilizzando solo detergenti delicati adatti a pelle sensibile.

Come si conserva:

Con il conservante, la durata dipende dal conservante specifico utilizzato ma il prodotto durerà almeno 3 mesi (ma se ne produci 100 ml finirà molto prima).

Se non metti il conservante ti consiglio di prepararne piccole dosi da utilizzare nel giro di una settimana.

Alcune combinazioni che mi piacciono:

  • oleolito calendula + acqua di fiori d’arancio
  • oleolito camomilla + infuso di tiglio
  • olio d’oliva + acqua di rose
2) L’olio struccante

Struccarsi con l’olio è una pratica efficace e particolarmente adatta alla pelle sensibile, soprattutto se secca. In realtà è un metodo che suggerisco per qualunque tipo di pelle sia perché dopo esserti struccata dovrai comunque lavare il viso, sia perché gli acidi grassi contenuti nell’olio svolgono una funzione seboregolatrice di cui anche le pelli miste e grasse potranno beneficiare.

Puoi usare un singolo olio (d’oliva o di mandorle dolci – evita quello di germe di grano un po’ troppo pesante) oppure una miscela di oli, esattamente come molti oli struccanti in commercio. In questo caso ti suggerisco un mix di oli leggeri e medi:

  • olio leggero 1/3 (jojoba o argan)
  • olio medio 1/3 (riso o girasole spremuto a freddo)
  • olio medio ma un po’ più pesante 1/3 (extravergine di oliva)

Al posto di un olio semplice puoi mettere un oleolito con proprietà lenitive prodotto con quell’olio (per esempio un macerato di calendula in olio d’oliva invece dell’olio di oliva).

Questo prodotto, ovviamente, si conserva anche per anni se tenuto al riparo della luce (in una bottiglia scura) e in un luogo fresco. Fai attenzione a non contaminarlo con l’acqua o altri corpi estranei.

Puoi usarlo con le stesse modalità dello struccante bifasico.

E’ necessario, dopo, lavarsi il viso con un detergente delicato e tonificare.

Mettiamoci una maschera

Ti propongo un esempio di maschera viso che puoi personalizzare in base ai tuoi gusti e a quello che hai a disposizione, scegliendo tra gli ingredienti proposti nel paragrafo precedente.

Maschera lenitiva-idratante 100% commestibile
  • Farina d’Avena: 2 cucchiaini
  • Miele: 1 cucchiaino
  • Olio: 1 cucchiaino (puoi usare olio extravergine di oliva, olio di mandorle dolci, oleolito di camomilla o di calendula – qui trovi il tutorial per realizzarlo)
  • Infuso di camomilla (di malva, di tiglio – oppure acqua di rose o di fiori d’arancio) q.b. per ottenere una consistenza spalmabile

Skin-Care-with-food

Amalgama tutti gli ingredienti (aggiungendo l’infuso alla fine).

Stendi la maschera sul viso, tieni in posa 7-10 minuti (non aspettare, comunque, che la maschera si asciughi completamente sul viso).

Rimuovi con una spugnetta inumidita tamponando e strofinando molto delicatamente.

Sciacqua con acqua appena tiepida.

Questa maschera può essere applicata anche 2 o 3 volte a settimana.

Maschera purificante delicata – 100% naturale

Per purificare la pelle sensibile occorre una maschera delicata ma efficace nel liberare i pori dalle impurità:

  • argilla bianca: 2 cucchiaini
  • olio di oliva: q.b. per ottenere una consistenza spalmabile

L’olio di oliva scioglie il sebo e le impurità depositate nei pori, l’argilla bianca – o caolino (la più delicata tra le argille) assorbe tutto pulendo in profondità.

ATTENZIONE: questa non è commestibile 🙂

Si usa come la precedente ma consiglio di applicarla una sola volta a settimana o anche ogni due settimane.

Tonifica!

Per completare pulizia e trattamenti un bel tonico addolcente e lenitivo: puoi usare un semplice infuso preparato con una o più delle erbe citate tra gli ingredienti più adatti oppure puoi preparare una naturalissima, fresca e profumata acqua di rose.

Rose-Water

  • Procurati i petali di due o tre rose completamente fiorite
  • Elimina i petali rovinati e pulisci quelli integri con un foglio di carta da cucina
  • Poni i petali in un pentolino e ricoprili con acqua (usa la quantità minima per coprire i petali, senza aggiungerne troppa per non diluire eccessivamente)
  • A fiamma molto bassa, porta a ebollizione e lascia bollire per circa 5 minuti
  • Filtra con un passino per separare i petali dall’acqua
  • Filtra di nuovo con un foglio di carta da cucina per eliminare anche i residui più piccoli

Il tuo tonico è pronto per l’uso!

Conserva l’acqua di rose in frigo per qualche giorno al massimo.

Puoi usare la tua acqua di rose naturale tal quale come tonico viso o come impacco rinfrescante per gli occhi con effetto drenante antiborse versandone un po’ su due dischetti di cotone che appoggerai sulle palpebre per 7-10 minuti.


Queste ricette sono davvero semplicissime ma altrettanto efficaci, provale e fammi sapere se ti piacciono.

A presto.

SophieCognac

 

Tagged with: , ,
Pubblicato su Cosmesi commestibile, Pelle sensibile e couperose, Skincare, Spignatto101 - ricette cosmetiche, Trattamenti cosmetici
One comment on “Cosmesi commestibile per pelle sensibile
  1. […] il trattamento delle pelli mature; altri, con proprietà cicatrizzanti, per le smagliature; quelli lenitivi per le pelli sensibili o irritate; i più pesanti per la pelle secca e i leggeri per pelli miste e […]

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

CookinBeauty è pubblicato da Romina Serafini.
cookingbeauty on instagram cookingbeauty on facebook cookingbeauty on bloglovin

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 620 follower

Categorie
Instagram
Ogni tanto torno 😁
E stasera sono qui col nuovo post di #cookingbeauty "Estratto idroglicerinato di melograno: ecco come fare"
Leggi l'articolo sul blog (trovi il link nelle info del mio profilo) per scoprire le proprietà dermocosmetiche di questo frutto delizioso ❤️
. 
#melograno #estrattinaturali #estrattoidroglicerinato #blog #blogger #diybeauty #spignatti #autoproduzionecosmetica #cosmeticifaidate #homemadecosmetics #sophiecognac #seleggilmioblogdiventipiubello Olio di semi di zucca, cannella, zucchero e mela per uno #scrub labbra delicatamente esfoliante e gustoso quasi quanto la torta di @incucinaconsissi
Entrambe le ricette a vostra disposizione su #cookingbeauty (link in bio) e sul blog di Sissi.
Che ne pensate di questa accoppiata insolita?
.
.
.
#foodandbeauty #unaricettax2 #spignatti #cosmeticifaidate #diybeauty #autoproduzionecosmetica #homemadecosmetics #scrublabbra #lipscrub Melograni biologici fonte di salute e bellezza.
Ne mangerò qualcuno e ne terrò da parte un paio per le ricette di #cookingbeauty
Sai che puoi farci un estratto idroglicer nato da inserire nei tuoi #spignatti come antiossidante?
Tutte le ricette cosmetiche prossimamente sul blog 💚
.
#seleggilmioblogdiventipiubello #autoproduzionecosmetica #cosmesinaturale #cosmesibio #sophiecognac #progettoblog #instalike #instapic #instaphoto #melograno #ottobre #cosmeticifaidate Spignatto e cucina hanno in comune più di quanto immagini: dagli ingredienti, alle tecniche, agli utensili... Settembre è il mese dell'uva e queste sono le ricette che la vedono protagonista per #uvasaporidibellezza un progetto in collaborazione tra food blogger e DIYbeauty blogger per #FoodAndBeauty

Su #CookingBeauty (link in bio) trovi la mia ricetta 🍇 BOOSTERBALM: balsamo con olio di vinaccioli per capelli sottili, sciupati, che si spezzano facilmente 
e i link alle ricette di cucina delle food blogger: 🍇 le sfogliatine con uva, kiwi e ricotta di @incucinaconsissi 🍇 La torta soffice al grano saraceno e succo d’uva – senza glutine e senza latticini di @cioccolatoeliquirizia 🍇 L'Uva: proprietà benefiche e tre antipasti facili e veloci di @blog_leomamma_

tante idee da realizzare con l'uva :) #uva #settembre #spignatto #autoproduzionecosmetica #diybeauty #beautyrecipes #foodrecipes #cosmeticifaidate #homemadebeauty #cosmesibio #conchiglie
Per pulirle e igienizzarle tienile immerse in una soluzione di acqua e bicarbonato per una settimana. Poi sciacqua e lascia asciugare bene all'aria.
🐚♥️🌞
#unestatealmare #beachstyle #cookingbeauty #progettoblog #sophiecognac #instaphoto #instapic #instalike I suggerimenti di fine stagione per scegliere le coccole più adatte alla tua pelle per combattere lo stress da rientro! 🌈🔆🍉
Online l'articolo completo :) link in bio .
.
.
#cookingbeauty #sophiecognac #seleggilmioblogdiventipiubello #beachstyle #unestatealmare #cosmesinaturale #greenbeauty #autoproduzionecosmetica #diybeauty #handmadecosmetic #homemadebeauty #progettoblog #beautytips #naturalskincare
Previously on CookingBeauty
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: