pH della pelle e dintorni


Il pH (potenziale di idrogeno) è una misura che esprime il grado di acidità di una soluzione, con valori che variano da 0 a 14:

  • 7 indica il valore neutro
  • 0 – 7: soluzioni acide
  • 7 – 14: soluzioni basiche

PH-Scale

Mantenere in equilibrio il pH della pelle è fondamentale per preservarne lo stato di salute. I prodotti che utilizzi non devono alterare il livello di acidità naturale.

Il pH della pelle

Il valore medio del pH della pelle è 5,5 ma, a seconda delle diverse zone, può variare da 4 a 6,5 a causa dei processi biochimici che si verificano a livello dell’epidermide.

In generale, il pH della pelle maschile, con una secrezione sebacea maggiore, è più acido rispetto a quello della donna.

Questi sono i valori normali del pH cutaneo nelle varie zone del corpo:

  • mucosa vaginale: 4,0 – 4,5
  • cuoio capelluto: 4,5 – 5,0
  • gambe, tronco, viso mani: 5,0 – 6,0
  • ascelle 6,5

L’equilibrio del pH è fondamentale per il benessere della pelle poiché contribuisce a difenderla da alcuni microrganismi patogeni. E’ importante, dunque, che i prodotti cosmetici, come detergenti troppo aggressivi, non alterino tale equilibrio.

Il pH nei cosmetici

I cosmetici di trattamento, creme idratanti, antirughe, ecc. dovrebbero avere un pH analogo alla zona del corpo cui sono destinati (viso, corpo, mani, …).

Per ottenere effetti specifici si utilizzeranno valori di pH che si discostano leggermente dal corrispondente fisiologico: la pelle è in grado di sopportare variazioni di pH fra 3 e 9 e di riequilibrarle velocemente. Ad esempio, in un tonico per il viso, il pH sarà un po’ più acido. Ancora più basso sarà il pH di prodotti esfolianti il cui obiettivo è quello di rompere i legami di cheratina per stimolare il rinnovamento cellulare.

L’elenco seguente riporta i valori comuni di pH per i diversi prodotti cosmetici:

  • crema viso: pH 5.5-6.0
  • latte detergente viso: pH 6-7
  • tonico viso: pH 4.5-5.5
  • esfoliante viso: pH 3.5 (effetto d’urto); pH 4.0 (medio); pH 4.5 (per pelli sensibili e irritabili)
  • contorno occhi: pH 6.5 (un valore di pH medio tra quello della pelle e quello degli occhi (sacca lacrimale) che è ca 7, per ovviare al problema del bruciore oculare)
  • crema corpo: pH 5.5
  • esfoliante corpo: pH 3.5 (d’urto); pH 4.0 (medio); pH 4.5 (per pelli sensibili e irritabili)
  • doccia corpo: pH 5.5-6.5
  • detergente intimo: pH 4.0-4.5
  • ascelle: pH 4.0-4.5 (un pH acido inibisce la proliferazione batterica responsabile del cattivo odore)
  • shampoo capelli: pH 4.5-5.0
  • balsamo capelli: pH 4.5
  • sapone: pH 8.5-9.5

Come misurare e regolare il pH nei cosmetici

Nell’autoproduzione cosmetica la misura del pH è, ovviamente, fondamentale per ottenere un prodotto adeguato all’uso cui è destinato.

pH_indicator_paper

misurazione pH con cartina tornasole

La misurazione del livello di acidità del prodotto finito si esegue utilizzando le cartine tornasole (possono essere acquistate in farmacia oltre che online): si presentano (solitamente) come fascette di cartoncino simili a quelle indicate in figura; sul contenitore sono indicati i valori di pH corrispondenti alle colorazioni che la cartina può assumere.

Si immerge la cartina nella soluzione per circa 20 secondi durante i quali i colori riportati sulla cartina stessa varieranno. A questo punto si confronterà la cartina con la scala di riferimento riportata sul contenitore, ottenendo il valore del pH misurato.

Se il pH risultante non è quello desiderato, va corretto con acidificanti o basificanti rispettivamente:

– per rendere il prodotto più acido e, dunque, abbassare il pH, possiamo utilizzare sostanze quali

  • acido citrico
  • acido lattico

– per rendere il prodotto più basico, sarà necessario alzare il pH utilizzando una soluzione di soda caustica al 20% (idrossido di sodio disciolto in acqua – leggi qui come preparare la soluzione).

Tali regolatori di pH dovranno essere aggiunti al prodotto goccia a goccia e dopo ogni aggiunta sarà necessario misurare nuovamente il pH fino ad ottenere il grado di acidità desiderato.

ATTENZIONE: gli ingredienti citati sono altamente dannosi se entrano, puri, a contatto con pelle, occhi e mucose. E’ necessario maneggiarli con estrema cura e proteggendo adeguatamente pelle, occhi e capelli.

LA SICUREZZA PRIMA DI TUTTO!

SophieCognac

Tagged with:
Pubblicato su Cosmetologia
36 comments on “pH della pelle e dintorni
  1. […] Misura e regola il pH. Con l’aggiunta dell’acido lattico potrebbe verificarsi ulteriore effervescenza, non preoccuparti. […]

    Mi piace

  2. […] Regola il pH a 5 (l’acido citrico è preferibile – rispetto all’acido lattico – poiché non compromette la stabilità del DHA. Attenzione a mantenere sempre il pH compreso tra 4 e 6). […]

    Mi piace

  3. […] silicato di sodio alzerà di molto il pH: aggiungi subito una decina di gocce di acido lattico. Misura il pH e, se necessario, regola ancora per portarlo a 6 / […]

    Mi piace

  4. […] sodio innalzerà molto il livello del pH: aggiungi subito una decina di gocce di acido lattico, poi misura e regola ancora il pH (se necessario) fino a portarlo a […]

    Mi piace

  5. […] Misura e regola il pH a 5,5 / 6. […]

    Mi piace

  6. […] Per questo è  importante lavare i capelli con uno shampoo delicato, non aggressivo e con pH fisiologico (adulti: 4,5 / 5 – bambini 6,5 / […]

    Mi piace

  7. […] Misura e regola il pH a 6,5. […]

    Mi piace

  8. […] Misura e regola il pH a 5. ATTENZIONE: aggiungi l’acido citrico un pizzico alla volta e misura il pH. Non scendere sotto il valore 5 altrimenti il sarcosinato non addensa. […]

    Mi piace

  9. […] Misura e regola il pH con le apposite cartine tornasole. […]

    Mi piace

  10. […] estratti idroglicerinati e idroalcolici da incorporare poi nella preparazione di una crema, come misurare il pH, […]

    Mi piace

  11. […] La soluzione di soda caustica (al 20% è la titolazione più apprezzata) è il composto che utilizziamo per regolare (alzare) il pH delle nostre preparazioni cosmetiche. […]

    Mi piace

  12. […] preparazione avrà un pH compreso tra 7,5 e 8, adatto alla cavità […]

    Mi piace

  13. […] Misura e regola il pH (dovrebbe venire già pari a 6). […]

    Mi piace

  14. […] Misura e regola il pH. […]

    Mi piace

  15. […] pelle del viso ha un pH fisiologico di 5,5 – 6 (7 è il valore del pH neutro). I detergenti, soprattutto il sapone, tendono ad alzare questo […]

    Mi piace

  16. […] sia dalla funzione del cosmetico stesso (detergente, tonico, crema idratante, …). In questo vecchio post trovi ciò che ti servirà sapere […]

    Mi piace

  17. […] estratti idroglicerinati e idroalcolici da incorporare poi nella preparazione di una crema, come misurare il pH, […]

    Mi piace

  18. […] La soluzione di soda caustica (al 20% è la titolazione più apprezzata) è il composto che utilizziamo per regolare (alzare) il pH delle nostre preparazioni cosmetiche. […]

    Mi piace

  19. […] pelle del viso ha un PH fisiologico di 5,5 – 6 (7 è il valore del PH neutro). I detergenti, soprattutto il sapone, tendono ad alzare questo […]

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Io e CookingBeauty

Romina Serafini

CookingBeauty è publicato da Romina Serafini.

facebook logoinstagram logopinterest logoG+ logotwitter logo

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 1.091 follower

Categorie
Instagram
#summermusthave ☀️ Post puntura: indispensabile ogni estate! Efficace su punture di zanzara e insetti vari ma anche per le irritazioni causate dalle meduse (la testo da anni 😁). La ricetta non è mia ma è la più efficace che ho trovato sul web (facilissima anche! Te la scrivo nel primo commento qui sotto). #cookingbeauty #postpuntura #cosmeticifaidate #progettoblog #diybeautyproducts #biobeautyblogger #rimedinaturali
Buona Pasqua e felici spignatti di primavera 💚 . #pasqua2019 #progettoblog #cookingbeauty
Non è la cena! Ma abbiamo una ricetta e la trovi sul blog linkato in bio 👈 . #diybathbomb #bombedabagno #cosmeticifaidate #homemadecosmetics #progettoblog #seleggilmioblogseipiueffervescente 💚
Con la madreperla e l'acido salicilico ci ho fatto una maschera viso dalle proprietà leviganti, elasticizzanti e lenitive per la pelle. La ricetta la trovi sul blog (link in bio). La madreperla l'ho ricavata direttamente dai gusci delle ostriche con un procedimento semplicissimo (trovi pure questo sul blog) 😁 Questa maschera, realizzata a pH basso (4,5), ha effetto peeling e, con le proprietà batteriostatiche dell'acido salicilico, diventa un utile trattamento per l'acne. Se non hai brufoli (ho superato l'acne giovanile da un pezzo pure io 😅) è comunque un prodotto interessante per spianare i segni della pelle e stimolare il rinnovamento cellulare. Se vuoi evitare l'azione esfoliante puoi mantenere il PH a 6/6,5. . #cosmeticifaidate #progettoblog #ecobioblogger #cosmesinaturale #acidosalicilico
Nuova ricetta: un classico tra i rimedi da tenere in casa, la pasta all'ossido di zinco. L'utilizzo è adatto a grandi e bambini (anche molto piccoli) in tutte le situazioni in cui la pelle ha bisogno di immediato sollievo: arrossamenti, irritazioni, scottature, eczemi... 👉 Puoi farla a casa con estrema facilità e pochissimi ingredienti. Trovi la ricetta sul blog (link in bio) . #spignatti #rimedinaturali #progettoblog #ossidodizinco #biobeautyblogger
Skincare completa, tutti prodotti homemade che puoi fare da te con le ricette che trovi sul blog (link in bio) 🙂 Scorri le immagini per vederli tutti 👉👉👉 . #autoproduzionecosmetica #homemadeskincare #cosmeticifattiincasa #biobeautyblogger #progettoblog #seleggilmioblogdiventipiubello 💚💚💚

struccarsiClicca sull’immagine per leggere tutti i post dedicati ai metodi e ai prodotti per struccarsi

lifestyle e off-topicClicca sull’immagine per leggere gli altri articoli di CookingBeauty

Switch-to-Green

STG_challengeIl percorso completo per passare alla cosmesi naturale in 21 giorni. Accetta la sfida!

Previously on CookingBeauty
Follow CookingBeauty on WordPress.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: