Materie prime cosmetiche: la lista delle indispensabili-secondo-me [parte 2]: gli attivi funzionali


Qui vedremo come scegliere gli attivi funzionali in base alle loro caratteristiche fondamentali. In questo precedente articolo trovi i trattamenti dermocosmetici più indicati per le varie esigenze di pelle.

La [parte 1] delle materie prime indispensabili è disponibile a questo link.

Come già detto in precedenti post, i miei siti di riferimento per l’acquisto delle materie prime cosmetiche sono soprattutto Aromazone, Camelis e Zenstore. Riguardo a questi ultimi due, però, presta attenzione alla composizione (INCI, additivi, conservanti) poiché in alcuni prodotti sono presenti parabeni e altre sostanze discutibili e noi non li usiamo!!!

Nel caso delle piante citate nei paragrafi che seguono, l’utilizzo nelle preparazioni cosmetiche può essere sottoforma di estratto, oleolito… come spiegato in quest’altro articolo.

materie prime cosmetiche indispensabili

Materie prime cosmetiche indispensabili: gli attivi funzionali

Sostanze emollienti

Sono gli ingredienti di natura lipidica la cui funzione è quella di ripristinare la componente lipofila del film idrolipidico.

Prevengono la perdita di idratazione, rendono la pelle morbida e levigata.

Ceramidi

Aumentano la resistenza di epidermide e cute agli agenti esterni; mantengono l’idratazione; rendono la pelle morbida e vellutata.

Squalene / Squalano Vegetale

Aumenta l’efficacia della funzione barriera.

Oli e burri vegetali

Già inseriti nella [parte 1] della lista delle materie prime indispensabili.

Sostanze umettanti / idratanti

Sono quegli ingredienti che trattengono l’acqua nello strato corneo, favorendo l’idratazione dell’epidermide.

Glicerina

Anche questa già inclusa nella [parte1].

Alfa-idrossiacidi (AHA)

A basse concentrazioni sono idratanti. A concentrazioni più elevate hanno un effetto esfoliante.

Betaina

Ricavata dalla barbabietola da zucchero, favorisce la ritenzione dell’acqua a livello cutaneo.

Collagene vegetale

Protegge dalla disidratazione.

Proteine della seta

Aumentano la quantità di acqua negli strati superiori della pelle.

Mucillagini

Presenti negli estratti di malva, tiglio, altea e nell’aloe vera,

Sono ingredienti idratanti, decongestionanti e lenitivi.

Aloe Vera

Già ampiamente discussa in un articolo dedicato.

Acido ialuronico (sodio ialuronato)

Idratante di superficie e filmogeno.

Puoi acquistarlo sottoforma di micropolvere con cui realizzare un gel da incorporare nelle preparazioni cosmetiche.

Il gel di acido ialuronico solitamente utilizzato nell’autoproduzione cosmetica è all’1% (99 parti di acqua, una parte di sodio ialuronato) e puoi realizzarlo semplicemente: becker

  • in un contenitore di vetro versa 99 gr di acqua demineralizzata
  • pesa 1 gr di sodio ialuronato e spargilo a pioggia sull’acqua. NON MESCOLARE
  • copri il contenitore con la pellicola trasparente e lascia idratare per diverse ore (8/10)
  • quando il gel sarà formato, aggiungi il conservante (dosaggio secondo scheda tecnica – per Cosgard 0,6 gr) e mescola bene.
  • Travasa in un contenitore di plastico o vetro e conserva in luogo fresco e asciutto per un tempo determinato dalla portata del conservante utilizzato.

Allantoina

Idratante, lenitiva, cicatrizzante.

Nelle preparazioni cosmetiche si utilizza di solito in accoppiata con il gel di acido ialuronico che ne facilita lo scioglimento e l’incorporazione nel prodotto.

Sostanze sebo-normalizzanti e purificanti

Acido azelaico

E’ contenuto nell’olio di oliva. Limita la formazione di sebo e acidi grassi a livello cutaneo. Proprietà antibatteriche.

Agrimonia

Astringente, riduce la produzione di sebo.

Amamelide

Particolarmente adatta a pelli impure e acneiche.

Betulla

Astringente, dermopurificante, lenitiva.

Mirto

Dermopurificante, astringente, sebo-normalizzante, lenitivo.

Oli essenziali

Tra i più adatti per funzioni sebo-normalizzanti e purificanti ci sono lavanda, salvia e teatree.

Niacinamide

Usata al 4% ha funzione schiarente. La niacinamide è un ingrediente “difficile” da usare (il pH deve essere regolato attentamente prima e dopo l’incorporazione della sostanza in una preparazione ma non è questo il post per approfondire l’argomento) per cui ne sconsiglio l’utilizzo a chi è alle prime armi con l’autoproduzione cosmetica.

Tè verde

Antiossidante, sebonormalizzante, dermopurificante.

Caolino (argilla bianca) e ossido di zinco

Opacizzanti, purificanti.

Sostanze lenitive / sfiammanti

  • Aloe Vera
  • Camomilla
  • Bisabololo
  • Calendula

Ingredienti tonificanti

Estratto di centella asiatica

Aumenta la produzione di collagene e altre sostanze fondamentali. Stimola il microcircolo cutaneo.

Estratto di echinacea augustifolia

Aiuta ad inibire gli enzimi responsabili della degradazione dell’acido ialuronico contenuto nella pelle.

Estratto di ginseng

Svolge attività antiossidanti, antinfiammatorie e stimolanti la biosintesi dell’acido ialuronico.

Sostanze antiossidanti per trattamenti anti-age

In generale si tratta di tutte quelle sostanze in grado di “combattere i radicali liberi” responsabili dell’invecchiamento dei tessuti.

Tra queste:

  • vitamine
  • flavonoidi (presenti, tra l’altro, nella buccia di uva e nelle foglie di uva rossa, nel tè verde)

Coenzima Q10 (ubichinone)

Agisce come antiossidante a livello delle membrane cellulari.

A livello cutaneo favorisce il rinnovamento cellulare, aumenta la luminosità della pelle e ne migliora la consistenza.

Le Vitamine

vitamine

Tocoferolo (Vitamina E)

Antiossidante.

Dovrebbe sempre essere incorporato nelle preparazioni che contengono oli per prevenire / limitare l’irrancidimento.

Pantenolo (Provitamina B5)

Ottimo per la cura di cute e capelli.

  • Idratante
  • favorisce il rinnovamento cellulare e i processi di cicatrizzazione
  • calma le irritazioni
  • previene la fragilità di capelli e unghie e ne stimola la crescita

Acido ascorbico (Vitamina C)

  • Antiossidante
  • accelera il turnover cellulare
  • ha un modesto effetto schiarente

Niacina (Vitamina B3 – acido nicotico)

La sua forma amide, la niacinamide (citata anche sopra), aumenta la sintesi di ceramidi, migliora la funzione barriera della pelle, aumenta la produzione di collagene.

Ha proprietà schiarenti.

Retinolo (Vitamina A)

E’ antirughe e elasticizzante:

  • protegge dai radicali liberi)
  • accelera il turnover cellulare
  • inibisce gli enzimi che degradano il collagene

Acidi grassi essenziali (Vitamina F)

La vitamina F mantiene la pelle idratata ed elastica.


E’ sottinteso che l’argomento degli attivi funzionali è molto più vasto. Probabilmente ne approfondirò alcuni aspetti in qualche post futuro.

Le informazioni qui presenti, in aggiunta agli articoli già linkati all’inizio, potranno esserti utili nella selezione degli ingredienti da utilizzare nelle preparazioni cosmetiche in base alle tue esigenze e alle prestazioni che vuoi ottenere dal prodotto.

Fammi sapere se ti è piaciuto.

Puoi condividere questo articolo sui tuoi social cliccando sugli appositi bottoni e iscriverti a questo blog inserendo il tuo indirizzo email per ricevere notifiche sulle prossime pubblicazioni.

A presto,

SophieCognac

Tagged with: ,
Pubblicato su materie prime cosmetiche
11 comments on “Materie prime cosmetiche: la lista delle indispensabili-secondo-me [parte 2]: gli attivi funzionali
  1. […] Altre informazioni sugli ingredienti cosmetici utilizzati puoi trovarle qui. […]

    Mi piace

  2. […] Trovi la descrizione delle proprietà cosmetiche principali degli altri attivi funzionali a questo link. […]

    Mi piace

  3. […] Materie prime cosmetiche… [parte 2]: gli attivi funzionali […]

    Mi piace

  4. […] Materie prime cosmetiche indispensabili – parte 2 […]

    Mi piace

  5. […] Qui trovi descrizione e proprietà di molti degli attivi funzionali inseriti in questa formulazione del balsamo corpo sotto la doccia: materie prime: gli attivi funzionali. […]

    Mi piace

  6. […] aiutarti con la tua lista, su questo articolo trovi una classificazione degli attivi funzionali più diffusi in commercio in base alle caratteristiche […]

    Mi piace

  7. […] Leggi qui per approfondire le proprietà di oli, cere e e burri vegetali e qui per conoscere meglio gli attivi funzionali. […]

    Mi piace

  8. […] Gli ingredienti antiossidanti li trovi nell’articolo dedicato agli attivi funzionali cosmetici. […]

    Mi piace

  9. […] Materie prime cosmetiche indispensabili – parte 2 […]

    Mi piace

  10. […] le linee guida generiche e le materie prime fondamentali (che trovi a questo e a quest’altro link), parliamo qui delle incompatibilità note tra le sostanze comunemente utilizzate per la […]

    Mi piace

  11. […] [parte 2] (che pubblicherò al più presto) troverai le categorie di attivi funzionali e la lista definitiva […]

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Io e CookingBeauty

Romina Serafini

CookingBeauty è publicato da Romina Serafini.

facebook logoinstagram logopinterest logoG+ logotwitter logo

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 1.051 follower

Categorie
Instagram

Si è verificato un errore durante il recupero delle immagini da Instagram. Verrà effettuato un nuovo tentativo tra qualche minuto.

lifestyle e off-topicClicca sull’immagine per leggere gli altri articoli di CookingBeauty

Switch-to-Green

STG_challengeIl percorso completo per passare alla cosmesi naturale in 21 giorni. Accetta la sfida!

Previously on CookingBeauty
Follow CookingBeauty on WordPress.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: