Materie prime cosmetiche: incompatibilità


Un altro articolo della serie STARTER-KIT: le nozioni di base per avvicinarsi all’autoproduzione cosmetica.

Dopo le linee guida generiche e le materie prime fondamentali (che trovi a questo e a quest’altro link), parliamo qui delle incompatibilità note tra le sostanze comunemente utilizzate per la produzione di cosmetici home-made.

incompatibilità

Incompatibilità tra materie prime cosmetiche

INCOMPATIBILITA’ INGREDIENTI GENERICI

La lista che segue (diffusa sul web) è da tenere presente nella formulazione originale dei tuoi prodotti ma anche per valutare l’attendibilità delle ricette che trovi in rete.

AHA

incompatibile con OSSIDO DI ZINCO

OSSIDO DI ZINCO

incompatibile con AHA

incompatibile con CARBOMER: il gel di carbomer precipita

UREA
incompatibile con GLICERILMONOSTEARATO
incompatibile con DHA
GLICERILMONOSTEARATO

incompatibile con UREA

DHA

incompatibile con UREA

ACIDO ASCORBICO (vitamina C) / SAP / MAP

incompatibile con SODIO IALURONATO

SODIO IALURONATO

incompatibile con ACIDO ASCORBICO

Il gel di SODIO IALURONATO è incompatibile con PANTENOLO: il gel si smonta se mescolato direttamente con il pantenolo. E’ possibile aggiungerli separatamente nel composto che si sta realizzando. Se smontato, il gel di sodio ialuronato perde molte delle sue proprietà.

ACIDO TANNICO

incompatibile con PROTEINE (le proteine si denaturano)

PROTEINE

incompatibili con ACIDO ASCORBICO (le proteine si denaturano)

incompatibile con CARBOMER / ADDENSANTI-EMULSIONANTI ACRILICI: il gel di carbomer / l’emulsione si smonta

DETERGENTI

incompatibili con ALCOOL (i detergenti si liquefano)

incompatibili con CAPRYLYL/CAPRYL GLUCOSIDE (i detergenti si liquefano)

incompatibili con OLI ESSENZIALI: il detergente potrebbe smontarsi in presenza di oli essenziali agrumati. In generale dipende dal tipo e dalla quantità di oli essenziali, nonché dalla formulazione specifica.

ALCOOL

incompatibile con DETERGENTI

PANTENOLO

incompatibile con GEL DI SODIO IALURONATO: il gel si smonta se mescolato direttamente con il pantenolo. E’ possibile aggiungerli separatamente nel composto che si sta realizzando. Se smontato, il gel di sodio ialuronato perde molte delle sue proprietà

incompatibile con CARBOMER / ADDENSANTI-EMULSIONANTI ACRILICI: il gel di carbomer / l’emulsione si smonta

CARBOMER / ADDENSANTI-EMULSIONANTI ACRILICI

incompatibili con SALI VARI, OSSIDO DI ZINCO e TENSIOATTIVI RICCHI DI SALE: il gel di carbomer si smonta con i sali di sodio e di ammonio, mentre precipita con quelli bivalenti tipo lo zinco

incompatibili con PANTENOLO: il gel di carbomer / l’emulsione si smonta
incompatibili con PROTEINE: il gel di carbomer/l’emulsione si smonta
CAPRYLYL/CAPRYL GLUCOSIDE
incompatibili con DETERGENTI (si liquefano)
GOMMA XANTHANA

incompatibile con GOMMA ACACIA: il gel di xanthana si liquefa

incompatibile con TINOVIS O ADM (la xanthana impedisce che il Tinovis gelifichi)

incompatibile con PROTEINE DELLA SETA: è possibile inserire le proteine solo nelle creme, in fase C, ma non nel gel

GOMMA ACACIA

incompatibile con GOMMA XANTHANA: il gel di xanthana si liquefa

INCOMPATIBILITA’ NEI DEODORANTI

  • ALLUME incompatibile con OSSIDO DI ZINCO (pH diversi): l’allume esige un pH acido altrimenti precipita
  • ALLUME incompatibile con BICARBONATO (pH diversi)
  • ZINCO LATTATO a pH acido, incompatibile con il CARBOMER
  • TRIETIL CITRATO sempre a pH acido

INCOMPATIBILITA’ CATIONICI-ANIONICI

  • GOMMA XANTHANA (anionica) incompatibile con CONDIZIONANTI CATIONICI (l’emulsione si smonta)
  • PROTEINE QUATERNIZZATE incompatibili con XANTHANA (precipitano)
  • TENSIOATTIVI ANIONICI incompatibili con I CATIONICI
  • PROTEINE QUATRNIZZATE(cationiche) incompatibili con GEL CARBOPOL/CARBOMER (anionico): il gel si smonta e floccula
  • EMULSIONANTI/DISTRICANTI CATIONICI incompatibili con CARBOMER E XANTHANA: la crema / balsamo si addensa in grumi tipo ricotta
  • TENSIOATTIVI ANIONICI incompatibili con CONDIZIONANTI CATIONICI-ANIONICI (possibile precipitazione di questi ultimi)
  • CARBOSSIMETILCELLULOSA SALE SODICO è incompatibile con CARBOMER

INCOMPATIBILITA’ DI PH

  • SODIO BENZOATO + POTASSIO SORBATO: pH massimo 5
  • UREA: pH massimo 6
  • OSSIDO DI ZINCO NELLE CREME: tende ad alzare il pH nel tempo (è necessario inserire un chelante per gli ioni zinco)
  • ADDENSANTI ACRILICI (carbomer, carbopol, poliacrilato ecc.): addensano attorno a pH 6, quindi attenzione all’aggiunta di sostanze che fanno discostare molto il pH da questo valore: prima dell’aggiunta devono essere portate ad un pH di circa 6
  • UVIOX (estratto acquoso di bucce d’uva rossa): stabile a pH massimo 5
  • BICARBONATO DI SODIO + SOSTANZE ACIDE: il bicarbonato sviluppa anidride carbonica che fa diventare effervescente il vostro spignatto e lo riempie di bollicine
  • NIACINAMIDE: in ambiente troppo acido si decompone ad acido nicotinico. Prima di inserire la niacinamide nel prodotto che si sta realizzando regolare il pH a 6 del composto e regolarlo nuovamente dopo averla inserita
  • SAP (sodio ascorbil fosfato): stabile a pH 67
  • BTMS incompatibile con Gel di aloe
  • R.O.C. (Red Orange Complex): va usato ad un pH inferiore a 3,54
  • Condizionanti cationici (cetrimonium chloride, behentrimonium chloride, stearamidopropyl dimethylamine – proteine idrolizzate (del grano, della seta, cheratina idrolizzata): all’aggiunta delle proteine l’emulsione si addensa e tende a diventare tipo “ricotta”. Frullando la granulosità si riduce, ma non sparisce del tutto

Qui trovi l’elenco in formato PDF da scaricare e tenere sempre a portata di mano.

Puoi utilizzare i pulsanti qui sotto per condividere l’articolo sui tuoi social.

Per ricevere le notifiche sulle prossime pubblicazioni iscriviti inserendo il tuo indirizzo email nell’apposito box.

A presto,

SophieCognac

Pubblicato su ingredienti cosmetici dannosi, materie prime cosmetiche
3 comments on “Materie prime cosmetiche: incompatibilità
  1. […] Incompatibilità fra materie prime cosmetiche […]

    Mi piace

  2. […] Nell’autoproduzione cosmetica, quando elaboro una formulazione, tengo conto esattamente degli stessi aspetti dei punti 1. e 2. con un occhio alle incompatibilità tra gli ingredienti. […]

    Mi piace

  3. […] Incompatibilità fra materie prime cosmetiche […]

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Io e CookingBeauty

Romina Serafini

CookingBeauty è publicato da Romina Serafini.

facebook logoinstagram logopinterest logoG+ logotwitter logo

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 755 follower

Categorie
Instagram

Si è verificato un errore durante il recupero delle immagini da Instagram. Verrà effettuato un nuovo tentativo tra qualche minuto.

lifestyle e off-topicClicca sull’immagine per leggere gli altri articoli di CookingBeauty

Switch-to-Green

STG_challengeIl percorso completo per passare alla cosmesi naturale in 21 giorni. Accetta la sfida!

Previously on CookingBeauty
Follow CookingBeauty on WordPress.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: