Ayurveda: l’acqua di riso per la cura e la bellezza dei capelli


Dalla tradizione Indù (https://it.wikipedia.org/wiki/Ayurveda) un rimedio tanto semplice quanto efficace: capelli sani, lucidi e morbidi con l’acqua di riso.

Leggi come prepararla e usarla per la cura dei capelli secondo i metodi ayurvedici.

acqua di riso per capelli

Le proprietà dell’acqua di riso per la cura dei capelli

L’acqua di riso è ricca di sostanze nutritive, vitamine, antiossidanti e minerali come sodio, potassio, magnesio e fosforo perfette per rafforzare i capelli, migliorarne l’elasticità e favorire il processo di rinnovamento.

E’ particolarmente adatta nella cura di capelli danneggiati, secchi e sfibrati.

3 metodi per preparare l’acqua di riso

La tradizione ayurvedica prevede 3 diverse tecniche, molto semplici, per la preparazione dell’acqua di riso. Il liquido che se ne ricava presenta proprietà cosmetiche leggermente differenti in base al sistema utilizzato.

Ti basteranno solo 2 ingredienti: acqua e riso. Puoi scegliere il tipo di riso che preferisci, bianco o integrale; quest’ultimo è più ricco di nutrienti.

#1 acqua di riso semplice

  • 1/2 tazza di riso
  • 5-6 tazze di acqua
  • un contenitore di vetro o ceramica

PROCEDIMENTO

  1. Versa il riso nel contenitore. Aggiungi 2-3 tazze d’acqua e agita con la mano per liberare impurità e amido in eccesso.
  2. Scola l’acqua e lascia il riso nel contenitore ad asciugare all’aria per qualche minuto.
  3. Versa 2-3 tazze d’acqua pulita nel contenitore col riso.
  4. Lascia riposare per 15 minuti.
  5. A questo punto l’acqua di riso è pronta: filtra con un passino e travasala in una bottiglia o un barattolo di vetro.

Può essere conservata in frigo per 3-4 giorni.

L’acqua di riso ottenuta con questa tecnica è più diluita rispetto alle altre. L’effetto nutriente e condizionante è più leggero per cui risulta particolarmente adatta a cute e capelli grassi.

#2 Acqua di riso fermentato

Gli ingredienti e i passaggi 1-3 coincidono con il metodo precedente.

  • Questa tecnica prevede di coprire il contenitore di riso e acqua (punto 3.) con la pellicola trasparente e lasciare in macerazione per 24 ore mescolando di tanto in tanto. Durante questo intervallo di tempo, con la fermentazione, si formeranno bolle sulla superficie del liquido.
  • Dopo 24 ore, per stoppare il processo di fermentazione, versa l’acqua scolata in un pentolino e porta a ebollizione per qualche minuto.
  • Travasa in una bottiglia o in un barattolo di vetro e lascia raffreddare prima dell’utilizzo.

Può essere conservata in frigo per 3-4 giorni.

L’acqua di riso fermentato, è particolarmente ricca di antiossidanti, minerali, vitamina E e tracce di pitera, una sostanza prodotta durante il processo di fermentazione.

E’ adatta soprattutto alla cura dei capelli secchi e danneggiati. Per l’utilizzo sui capelli normali si consiglia di diluire l’acqua di riso fermentato aggiungendo acqua naturale in rapporto 1:1 (una tazza di acqua naturale per ogni tazza di acqua di riso fermentato).

I capelli trattati con l’acqua di riso fermentato saranno più sani: lucidi, morbidi, forti ed elastici.

L’acqua di riso fermentata, diluita con acqua naturale, è adatta anche anche per lavare viso e corpo: ammorbidisce e rassoda la pelle, migliora l’incarnato.

#3 Acqua di riso bollito

Non è nient’altro che l’acqua di cottura del riso.

E’ adatta a tutte le tipologie di capelli e, come le precedenti, è in grado di donare lucentezza ai capelli, renderli morbidi ed elastici.

Usata sulla pelle regala un incarnato luminoso.

fatma

Come usare l’acqua di riso per la cura e la bellezza dei capelli

Come da tradizione induista, l’acqua di riso può essere usata tal quale come impacco pre-shampoo oppure miscelata con le polveri indiane per uno shampoo ayurvedico.

Impacco pre-shampoo

Versa l’acqua di riso in una bacinella e utilizzala per bagnare i capelli in tutta la lunghezza.

Tieni in posa 20 minuti, sciacqua abbondantemente con acqua corrente per eliminare l’amido e procedi al lavaggio con uno shampoo delicato, naturale / biologico.

Puoi fare questo impacco anche una o due volte a settimana, a seconda della necessità.

Shampoo ayurvedico

Ti occorreranno (per capelli di lunghezza media)

  • una tazza di acqua di riso
  • 1/2 tazza di shikakai in polvere (opzionalmente mischiata con polvere di reetha)
  • 1 cucchiaio di neem in polvere.

Versa tutto in una bacinella, mescola bene e lascia in macerazione per 10-15 minuti.

Evita di utilizzare contenitori e utensili in metallo.

Questo mix può essere usato come un regolare shampoo distribuito e massaggiato sui capelli inumiditi. Risciacquare abbondantemente.

Se ti interessa l’argomento, su questo blog trovi altri due articoli sulle polveri indiane per “lavare” i capelli:


Namasté e al prossimo articolo.

SophieCognac

Tagged with: ,
Pubblicato su cura dei capelli
13 comments on “Ayurveda: l’acqua di riso per la cura e la bellezza dei capelli
  1. Lifrieri Mara ha detto:

    Voglio provare l’impacco cn l’acqua di riso♡♡

    Piace a 1 persona

  2. […] di riso (leggi qui come prepararla e utilizzarla sui […]

    Mi piace

  3. […] vegetali, miele, cacao, lecitina di soia, piante come timo, rosmarino, salvia, ortica, le farine, l’acqua di riso, hanno interessanti proprietà cosmetiche e la loro compatibilità con la nostra pelle e annessi […]

    Mi piace

  4. khadibio ha detto:

    Devo assolutamente provare l’acqua di riso fermentato!! L’effetto dovrebbe essere un incrocio tra quello dello yogurt e quello del gel all’amido di riso, penso si adatti perfettamente ai miei capelli : )

    Piace a 1 persona

    • Sophie Cognac ha detto:

      Se i tuoi capelli sono molto secchi è il metodo migliore tra i 3.
      Sono curiosa riguardo al gel all’amido di riso che non ho mai provato: se hai un articolo con la ricetta aggiungi pure il link, potrebbe essere utile anche ad altre ragazze – o ragazzi 🙂 –

      Piace a 1 persona

  5. Mariacarla ha detto:

    Molto curioso questo post. Non conoscevo tutti i benefici dell’acqu di riso . Da quello che ho letto mi sembra anche molto semplice da preparare. Proverò di sicuro soprattutto in questo periodo estivo dove i miei capelli Subiaco o tanti bagni di mare

    Piace a 1 persona

  6. Utilissima per i capelli e anche facile da preparare in tre versioni!

    Piace a 1 persona

  7. bebibi ha detto:

    Articolo molto interessante! Mi ispira moltissimo! Secondo, posso unirla al fieno greco per un effetto ancora più wow?

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Io e CookingBeauty

Romina Serafini

CookingBeauty è publicato da Romina Serafini.

facebook logoinstagram logopinterest logoG+ logotwitter logo

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 1.086 follower

Categorie
Instagram
Buona Pasqua e felici spignatti di primavera 💚 . #pasqua2019 #progettoblog #cookingbeauty
Non è la cena! Ma abbiamo una ricetta e la trovi sul blog linkato in bio 👈 . #diybathbomb #bombedabagno #cosmeticifaidate #homemadecosmetics #progettoblog #seleggilmioblogseipiueffervescente 💚
Con la madreperla e l'acido salicilico ci ho fatto una maschera viso dalle proprietà leviganti, elasticizzanti e lenitive per la pelle. La ricetta la trovi sul blog (link in bio). La madreperla l'ho ricavata direttamente dai gusci delle ostriche con un procedimento semplicissimo (trovi pure questo sul blog) 😁 Questa maschera, realizzata a pH basso (4,5), ha effetto peeling e, con le proprietà batteriostatiche dell'acido salicilico, diventa un utile trattamento per l'acne. Se non hai brufoli (ho superato l'acne giovanile da un pezzo pure io 😅) è comunque un prodotto interessante per spianare i segni della pelle e stimolare il rinnovamento cellulare. Se vuoi evitare l'azione esfoliante puoi mantenere il PH a 6/6,5. . #cosmeticifaidate #progettoblog #ecobioblogger #cosmesinaturale #acidosalicilico
Nuova ricetta: un classico tra i rimedi da tenere in casa, la pasta all'ossido di zinco. L'utilizzo è adatto a grandi e bambini (anche molto piccoli) in tutte le situazioni in cui la pelle ha bisogno di immediato sollievo: arrossamenti, irritazioni, scottature, eczemi... 👉 Puoi farla a casa con estrema facilità e pochissimi ingredienti. Trovi la ricetta sul blog (link in bio) . #spignatti #rimedinaturali #progettoblog #ossidodizinco #biobeautyblogger
Skincare completa, tutti prodotti homemade che puoi fare da te con le ricette che trovi sul blog (link in bio) 🙂 Scorri le immagini per vederli tutti 👉👉👉 . #autoproduzionecosmetica #homemadeskincare #cosmeticifattiincasa #biobeautyblogger #progettoblog #seleggilmioblogdiventipiubello 💚💚💚
La zolletta non la mangio, è per dopo, doccia e scrub 😁 Ma prima la colazione e buona domenica 💚 Se vuoi realizzare a casa le zollette di doccia scrub, trovi la ricetta facilissima su #cookingbeauty (il mio blog linkato in bio) . #biobeautyblogger #spignatti #progettoblog #seleggilmioblogdiventipiubello #scrubfaidate #diybeautyrecipes

struccarsiClicca sull’immagine per leggere tutti i post dedicati ai metodi e ai prodotti per struccarsi

lifestyle e off-topicClicca sull’immagine per leggere gli altri articoli di CookingBeauty

Switch-to-Green

STG_challengeIl percorso completo per passare alla cosmesi naturale in 21 giorni. Accetta la sfida!

Previously on CookingBeauty
Follow CookingBeauty on WordPress.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: