/ Maggio 11, 2017/ oli essenziali, Rimedi naturali

Salve amiche e amici di CookingBeauty!
Questa settimana parleremo di un’olio essenziale utile nei casi di insonnia o stress, se parliamo di salute, mentre nel campo della bellezza potrà essere sfruttato per calmare gli arrossamenti e idratare la nostra pelle.
Si tratta dell’olio essenziale di camomilla romana, una pianta che nasce e cresce spontanea al suolo, considerato uno dei più dolci e, al contrario di altri, adatto anche ai bambini.

http://galleria.riza.it/medias/1/uid_1540aa82a13.jpg

L’olio essenziale di Camomilla Romana

L’olio essenziale di camomilla romana si ottiene utilizzando le sommità fiorite della pianta, che si differenzia dalla camomilla comune perché ha una maggiore resa in oli essenziali.
Quest’olio essenziale è caratterizzato da un profumo caldo, erbaceo e leggermente floreale che, richiamando alla mente il tepore dell’abbraccio materno, placa, decongestiona e scioglie le tensioni. Di fatto, è uno dei migliori oli essenziali per lavorare sulle problematiche psicosomatiche.
Come già accennato, l’olio essenziale di camomilla romana può essere usato come

  • calmante nei casi di insonnia, stress;
  • antispasmodico e antidolorifico;
  • aiuto in caso di colite, mal di pancia, dolori articolari e nevralgie;
  • calmante delle irritazioni della pelle, degli arrossamenti;
  • utile per idratare e riparare la pelle;
  • come dopobarba e per mani secche e screpolate.

Attenzione!
Gli oli essenziali sono miscele complesse e concentrate di sostanze chimiche e quindi l’uso senza la supervisione di un medico può essere pericoloso.
L’applicazione di oli essenziali puri sulla pelle può portare ad infiammazioni e lesioni della cute e la loro ingestione è potenzialmente mortale.
Nella maggior parte dei casi se ne sconsiglia l’uso nella prima infanzia, in gravidanza e allattamento e nei soggetti affetti da gravi epatopatie e/o insufficienze renali.

Come si usa

Come calmante

L’olio essenziale di camomilla romana ha importanti proprietà calmanti, sedative e rilassanti, in quanto facilita la “digestione” di ansia e stress, incentivando e migliorando le funzionalità del fegato e favorendo l’espulsione di aria trattenuta e compressa proprio a causa di nervosismo e ansie.
Per sfruttare queste proprietà puoi diffondere 2-3 gocce di olio essenziale di camomilla romana usando un bruciaessenze oppure preparare un sacchettino di fiori secchi di camomilla bagnato con qualche goccia di olio essenziale e posizionarlo sul comodino.

Come antispasmodico, antidolorifico e antinfiammatorio

Questo olio essenziale può essere utile in caso di dolori articolari (grazie alle sue proprietà distensive e rilassanti), nevralgie e colite.
Mescola 4-5 gocce di olio essenziale con un cucchiaio di olio di mandorle dolci e massaggia la parte dolente.

Contro le irritazioni e le infiammazioni della pelle

In caso di irritazioni cutanee, arrossamenti o couperose, mescola 2 gocce di olio essenziale di camomilla romana nella quantità di crema da applicare sul viso.
L’olio essenziale di camomilla romana può essere utilizzato anche come dopobarba o in caso di mani secche e screpolate: basta diluire 2 gocce di quest’olio essenziale in una noce di burro di karitè e spalmare sulla zona interessata. La pelle risulta idratata in profondità, morbida e liscia; favorisce la cicatrizzazione di piccole ferite.
Mescolato al macerato oleoso di calendula, è un ottimo preparato per la cura della pelle del bambino.
Per il momento è tutto.
Alla prossima!
Annylla

Share this Post

5 Comments

  1. Pingback: Oli e Burri Vegetali: sinergie dermocosmetiche | Cooking Beauty

  2. Pingback: 12 oli essenziali per i capelli | Cooking Beauty

  3. Pingback: 12 Oli essenziali per il viso adatti a diverse tipologie di pelle | Cooking Beauty

  4. Pingback: Oli e Burri Vegetali: sinergie dermocosmetiche | CookingBeauty

  5. Pingback: Come eliminare la cellulite | CookingBeauty

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*