Gli oli essenziali: profumi, caratteristiche e utilizzi – Lavanda


Salve amiche e amici di CookingBeauty!

L’olio essenziale scelto per questa settimana è uno dei più conosciuti e sfruttati ovvero l’olio essenziale di lavanda, considerato una vera e propria panacea in quanto contribuisce a risolvere o mitigare differenti disturbi e  patologie.

olio essenziale lavanda

L’Olio essenziale di Lavanda

L’olio essenziale di lavanda si si ricava dalla Lavandula Angustifolia. I suoi fiori profumati sono raggruppati in sottili spighette blu violette, e la parte utilizzata per l’essenza è quella delle sommità fiorite.

Quest’olio è tra i più delicati e diffusi e normalmente non irrita la cute ma, in ogni caso, sarà meglio usarne qualche goccia diluita in olio vegetale nella piega interna del gomito per testare eventuali reazioni cutanee.

L’olio essenziale di lavanda si distingue per un profumo erbaceo, molto dolce, leggermente floreale; veniva già utilizzato nell’antichità dai Romani che mettevano mazzetti di fiori nei bagni termali o lo utilizzavano come base per raffinati profumi o per preparare decotti e infusi per la bellezza della pelle e dei capelli.

Esso vanta molteplici proprietà:

  • ha un’azione antisettica: ad esempio utilizzando qualche goccia di olio all’interno di un pò di crema che adoperiamo per la detersione o l’idratazione del viso mitigheremo l’eccesso di sebo; è utile anche in caso di punture di insetti o ustioni;
  • in cosmetica, grazie alla sua azione cicatrizzante, lo si usa contro l’acne;
  • ha proprietà analgesiche per cui allevia dolori articolari, muscolari o reumatici;
  • in caso di insonnia svolge un’azione rilassante, ed è in grado di calmare e rigenerare il sistema nervoso: quest’olio infatti se inalato o diffuso nell’ambiente placa l’ansia e la tensione fisica o psicofisica.

Come si utilizza

Alcune idee per sfruttare le numerose proprietà dell’olio essenziale di lavanda:

Come antisettico, antibatterico, antinfiammatorio e analgesico

  • in caso di punture di insetto, ustioni o foruncoli,  basta applicare 2 – 3 gocce di olio essenziale sulla parte interessata: la lavanda svolgerà un’azione antinfiammatoria e detergente che aiuterà a calmare il prurito; se volete migliorarne l’azione, mescolatelo ad un cucchiaino di gel d’aloe.
  • In caso di dolori articolari, reumatici o muscolari provate ad aggiungere una decina di gocce di olio essenziale di lavanda all’acqua del bagno che contenga anche dei sali e state immersi per 10 minuti. In alternativa, potete massaggiarvi mescolando dell’olio essenziale di lavanda a dell’olio essenziale di mandorla (rispettivamente 20 gocce di o.e.di lavanda e 50 ml di o.e. di mandorla).
  • Questo rimedio naturale è usato per il mal di stomaco e di pancia dei bambini:  diluite 2 gocce di olio essenziale di lavanda in un cucchiaio di olio d’oliva e con questo preparato massaggiate il pancino del bambino.

Come calmante

L’olio essenziale di lavanda ha un’azione calmante e risulta utile in caso di insonnia, ed è ben tollerato anche dai bambini.

Provate a massaggiare qualche goccia dietro la nuca oppure versatene qualche goccia sul cuscino o su un fazzoletto da tenere vicino al comodino e da inalare durante la giornata.

Come rigenerante del sistema nervoso

Quest’olio essenziale si rivela utile nella sfera emotiva in particolare se si soffre di palpitazioni dovute a nervosismo o ansia; le sue particolarità ci permetteranno infatti di regolare i battiti ed essere più rilassati.

Per questo motivo è consigliato anche in casi di esaurimento nervoso, insoddisfazione, irascibilità e attacchi di panico.


Attenzione: gli oli essenziali sono miscele complesse e concentrate di sostanze chimiche e quindi l’uso senza la supervisione di un medico può essere pericoloso. L’applicazione di oli essenziali puri sulla pelle può portare ad infiammazioni e lesioni della cute e la loro ingestione è potenzialmente mortale. Se ne sconsiglia l’uso nella prima infanzia, in gravidanza e allattamento e nei soggetti affetti da gravi epatopatie e/o insufficienze renali.

Annylla

Info

Guida museale, amo leggere, il teatro, l'arte, la fotografia, il cinema, la buona cucina, la natura e gli animali! Ultimamente mi diletto come aiuto beauty blogger.

Tagged with: ,
Pubblicato su oli essenziali, rimedi naturali vari
13 comments on “Gli oli essenziali: profumi, caratteristiche e utilizzi – Lavanda
  1. […] combattere i pidocchi: olio di neem, oli essenziali di lavanda e […]

    Mi piace

  2. […] e contorno occhi, sulla pelle ancora umida dopo il tonico: solo olio di oliva con qualche goccia di olio essenziale di lavanda o mix di olietti e oli essenziali… scegli i più adatti alle tue esigenze e come combinarli […]

    Mi piace

  3. […] O.E. lavanda – 7 gocce […]

    Mi piace

  4. […] L’olio essenziale di lavanda ha proprietà rilassanti, calmanti e lenitive. […]

    Mi piace

  5. […] #4 Olio essenziale di Lavanda […]

    Mi piace

  6. […] combattere i pidocchi: olio di neem, oli essenziali di lavanda e […]

    Mi piace

  7. loshame ha detto:

    Mi piace ☺

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Io e CookingBeauty

Romina Serafini

CookingBeauty è publicato da Romina Serafini.

facebook logoinstagram logopinterest logoG+ logotwitter logo

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 746 follower

Categorie
Instagram

Si è verificato un errore durante il recupero delle immagini da Instagram. Verrà effettuato un nuovo tentativo tra qualche minuto.

lifestyle e off-topicClicca sull’immagine per leggere gli altri articoli di CookingBeauty

Switch-to-Green

STG_challengeIl percorso completo per passare alla cosmesi naturale in 21 giorni. Accetta la sfida!

Previously on CookingBeauty
Follow CookingBeauty on WordPress.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: