/ Ottobre 15, 2017/ Altro - teoria

Sapevi che la pelle è l’organo più esteso del nostro corpo? E’ l’elemento che, insieme, ci protegge e ci relaziona col mondo esterno.
Prendertene cura in modo consapevole è il primo passo per mantenerla in salute e qui troverai le motivazioni, alcune oggettive, altre mie personali, per una scelta cosciente verso la skin care naturale e biologica a discapito di quella tradizionale.

"a pelle" scegli la natura!

Cosmetica tradizionale, cosmetica naturale, cosmetica bio

Uno dei primi articoli pubblicati su CookingBeauty illustra nel dettaglio caratteristiche e differenze tra cosmesi tradizionale, naturale e biologica. Eccole riassunte in questa infografica:
cosmesi tradizionale VS cosmesi naturale/bio

Come capire a quale categoria cosmetica appartiene un prodotto?

I cosmetici biologici sono tali se ottengono la “certificazione bio” da un ente preposto, contraddistinta da un bollino sulla confezione del prodotto.
certificazioni bio
Gli enti certificatori sono numerosi e sono aziende private.
L’unica garanzia certa sulla natura del cosmetico è l’INCI. Un’attenta lettura degli ingredienti rappresenta l’unico strumento per identificare con certezza le caratteristiche del prodotto dato che, attualmente – nella cosmesi come per i prodotti alimentari – termini come “naturale”, “organico”, “biologico” sono utilizzati spesso indiscriminatamente senza una reale corrispondenza con la composizione.
Trovi a questo link un approfondimento su come leggere e interpretare l’INCI.

I 3 motivi fondamentali per scegliere la Natura

#1 La dermoaffinità

E’ fondamentale sottolineare che le sostanze di origine naturale sono le uniche che possiamo considerare dermoaffini: le nostre cellule immunitarie sono in grado di riceverle senza creare alcuna difficoltà, né per quanto riguarda la penetrazione attraverso l’epidermide, né con reazioni allergiche.
Questa predisposizione genetica è il risultato, attraverso centinaia di generazioni, dei trattamenti cosmetici e medicamentosi dei nostri antenati: millenni di utilizzo di vegetali freschi, macerati in olio e applicati sulla pelle come cataplasmi.
Molte sostanze vegetali, come alcuni oli, sono del tutto simili alle secrezioni prodotte dal nostro organismo. Ne deriva una elevata tollerabilità da parte della pelle.
Questi fattori fanno si che a livello funzionale i prodotti organici son quelli che assicurano performance maggiori sul lungo periodo.

#2 Risultati reali

I prodotti naturali e biologici agiscono con modalità del tutto differenti rispetti ai cosmetici tradizionali. Spesso non hanno le stesse gradevoli caratteristiche sensoriali dei cosmetici tradizionali (tocco, profumo, consistenza), soprattutto quelli organici, ma i benefici che si ottengono con un utilizzo costante sono reali, con un miglioramento effettivo delle condizioni della pelle e degli annessi cutanei.
Con la cosmesi tradizionale la sensazione di un beneficio per la nostra pelle si percepisce più o meno immediatamente dopo l’utilizzo. Spesso, però, l’utilizzo protratto nel tempo è causa di inestetismi, reazioni di sensibilizzazione cutanee e anche danni maggiori.

#3 L’impatto ambientale

L’impatto ambientale delle diverse categorie cosmetiche, nella produzione e nello smaltimento degli scarti è abbastanza scontato: nella cosmesi naturale e biologica le materie prime (biodegradabili) e i prodotti sono ottenuti con processi di lavorazione fisici (estrazione, distillazione, pressione, …) senza coinvolgere alcuna reazione chimica.
soffione

Come passare alla cosmesi naturale e biologica

E’ abbastanza difficile scegliere di abbandonare lo skin care tradizionale a favore di abitudini più naturali nella cura di pelle e capelli soprattutto per la differenza nell’utilizzo di un cosmetico tradizionale rispetto ad uno di origine organica. Sono certa, però, che approfondendo i temi enunciati in questo articolo e conoscendo meglio le materie prime coinvolte nella produzione cosmetica e la loro funzione sull’organismo umano, passare al verde sarà naturale, inevitabile e soddisfacente, come lo è stato per me.
Se ti serve un aiuto per riuscirci, una guida passo-passo, puoi seguire il programma 21-days Switch-To-Green (Come passare alla cosmesi naturale in 21 giorni).


E tu, da che parti stai?
Se vuoi approfondire l’argomento scrivimi nei commenti.
Condividi sui tuoi social e iscriviti via mail o sulla pagina facebook per ricevere le notifiche delle nuove pubblicazioni su CookingBeauty.


Questo articolo partecipa a #OttobreSalute, la campagna di sensibilizzazione nei confronti di uno stile di vita più sano in tutti i suoi aspetti, promossa da Maria Chiara di Wannabe Wandergirl con il contributo di tante altre blogger di #progettoblog per migliorare la qualità della vita!
Ecco i suggerimenti:

A presto,
SophieCognac

Share this Post

16 Comments

  1. Pingback: Frittelle di Riso Basmati con Curcuma e Verdure – In Cucina con Sissi

  2. Pingback: Ottobre salute, consigli per uno stile di vita più sano | curiosa di natura

  3. E’ vero che non si finisce mai di imparare, d’ora in poi, solo cosmesi biologica!

    1. Non conosco nessuno che è tornato indietro dopo aver fatto questa scelta 🙂

  4. Hai affrontato l’argomento con molta competenza! In più l’infografica è fantastica!!

    1. Grazie! L’argomento mi sta a cuore, spero di aver incuriosito qualcuno ad approfondire un tema così vasto che non può essere esaurito nello spazio ristretto di un articolo 😊

  5. Io ho iniziato a studiare e leggere gli INCI quando è nato il mio primo figlio. Da allora non ho più perso questa abitudine….certo, passo per pazza quando sono lì con un tubetto in mano per mezz’ora a leggere scritte invisibili 😀 Ho “trovato sorprese” anche su prodotti venduti come bio in negozi dedicati! Per fortuna l’app di Biotiful mi facilita la vita 😉

    1. Rischiamo di sembrare un po’ fanatiche 🙂
      Purtroppo i consumatori sono veramente poco tutelati: pubblicità ingannevoli, diciture false sulle confezioni dei prodotti e, a volte, anche certificazioni comprate piuttosto che meritate, come facevi notare!
      Per fortuna sì che ci sono le app!

  6. Pingback: Perchè è importante consumare prodotti locali e di stagione? - Cucinare le stagioni

  7. Anche io ormai mi sono convertita al bio anche nella cosmesi. Troppe malattie, allergie… i prodotti in commercio ormai son un mix di siliconi e sostanze che portano allergie!!!

    1. Ciao e grazie 🙂
      Penso che sia una scelta che arriva quasi naturale nel momento in cui cominci ad interrogarti sui prodotti che utilizzi

      1. Io mi auguro che quelle che oggi sono ancora piccole aziende che puntano al bio, continuino così. Perché la pubblicità, la fama… Finisce per trasformare anche i più buoni propositi, in produzione di massa di prodotti con ingredienti non più “sani”

      2. Totalmente d’accordo. Spero anche io

  8. Pingback: Rimedi naturali per 10 problemi di capelli e cuoio capelluto | parte 1 | CookingBeauty

    1. Ti ringrazio 😊

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*