/ Febbraio 10, 2018/ prodotti per l'igiene personale

Tra gli ingredienti dell’ayurveda (la medicina tradizionale dell’India tante volte menzionata qui su CookingBeauty) l’olio di semi di sesamo, il mentolo, la liquirizia, l’aloe vera, i chiodi di garofano e il melograno che tanto mi piace, mi hanno ispirato un dentifricio in grado di pulire ed igienizzare la cavità orale, rinfrescare l’alito e particolarmente adatto in caso di gengive irritate e sensibili.
L’ayurveda piace anche a Moira di Roxxo Blog che ha realizzato una ricetta decisamente creativa: i pinda sweda in una inedita versione per il viso. Se ancora non sai cosa sono, te li mostro in fondo al post 🙂

dentifricio ayurvedico - ricetta

La ricetta del dentifricio ayurvedico

Il dentifricio è un prodotto di semplice realizzazione, adatto anche ai non esperti di autoproduzione cosmetica: ti basterà seguire le indicazioni riportate qui sotto.

Ingredienti

(A)

  • olio di semi di sesamo – 5 g
  • cristalli di mentolo – 0,5 g

(B)

(C)

  • argilla bianca – 30 g
  • xantana – 0,4 g
  • bicarbonato di sodio – 5 g
  • olio essenziale di salvia – 6 gocce
  • olio essenziale di tea tree – 3 gocce
  • olio essenziale di chiodi di garofano – 2 gocce

Realizzazione

  1. In un bicchiere versa olio e cristalli di mentolo e lascia riposare finché i cristalli non saranno completamente sciolti.
  2. In un contenitore a parte, in vetro, plastica o ceramica, versa tutti gli ingredienti del gruppo (B), uno alla volta, mescolando bene.
  3. In un altro contenitore (in vetro, plastica o ceramica) versa gli ingredienti del gruppo (C) e mescola accuratamente.
  4. Quando i cristalli di mentolo saranno sciolti, aggiungi il contenuto del bicchiere del punto 1. nel contenitore del punto 2.
  5. Un po’ alla volta e mescolando bene per evitare grumi, versa le polveri del contenitore 3. nella soluzione di glicerina & Co. del contenitore al punto 4.

Ecco fatto!
Questa preparazione avrà un pH compreso tra 7,5 e 8, adatto alla cavità orale.
Il risultato sarà una pasta morbida, molto simile al dentifricio in commercio come consistenza, piuttosto diverso come sapore: il gusto che avvertirai sarà molto più naturale e delicato.

Utilizzo

Puoi usare questo dentifricio ayurvedico come un qualunque dentifricio.
Ti suggerisco di alternarne l’utilizzo, di tanto in tanto, con un altro: l’azione leggermente abrasiva del bicarbonato e dell’argilla, con un utilizzo ripetuto e prolungato potrebbe danneggiare lo smalto.

I pinda sweda di Roxxo Blog

Questi sacchetti, nella tradizione ayurvedica sono utilizzati per massaggiare il corpo. Moira ne ha creato una versione originale per il viso!
pindasweda - roxxoblog
Leggi su Roxxo Blog come realizzarli e utilizzarli e tutti i benefici che puoi trarne. Se sei fortunato troverai anche una foto della prima versione… come dire… imbarazzante 😀


Se sei fan dell’ayurveda scrivimi nei commenti quali sono i tuoi rimedi indiani preferiti.
Se ti sono piaciute queste ricette condividile sui tuoi social. E per ricevere notifiche via email sulle prossime pubblicazioni, iscriviti col tuo indirizzo.
A presto,
SophieCognac

Share this Post

3 Comments

  1. Ottima idea questo dentifricio cosi come anche i Pinda di Moira!

    1. Grazie Sissi, felice che ti siano piaciute le nostre idee 🙂

  2. Pingback: Argilla: proprietà cosmetiche e utilizzi | CookingBeauty

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*