/ Aprile 12, 2018/ altro

Se davvero vuoi eliminare la cellulite, la regola numero 1 è modificare il tuo stile di vita (e te ne parlo qui).
I prodotti ad uso topico, come questo gel anticellulite fai da te, sono utili per migliorare l’aspetto della pelle nelle zone colpite, rendendola più tonica e riducendo l’effetto a buccia d’arancia ma non risolvono il problema alla radice.
Il mio gel l’ho chiamato “Prometto miracoli” ma in attesa del miracolo provo a darmi da fare con un’alimentazione sana e un po’ di attività fisica 😉

gel anticellulite fai da te

I cosmetici anticellulite

I trattamenti cosmetici utili ad attenuare gli effetti cutanei della cellulite e coadiuvanti nella prevenzione e nella cura di questa patologia, devono svolgere diverse funzioni: dall’esfoliazione al miglioramento del microcircolo e della tonicità dei tessuti, alla capacità di lenire le infiammazioni e stimolare il metabolismo cellulare.
Le funzionalità e gli ingredienti cosmetici più indicati li trovi descritti nel post già linkato sopra.
I trattamenti vanno eseguiti con la corretta regolarità per almeno un mese e ripetuti 3 o 4 volte l’anno per ottenere effetti reali. Durante la prima settimana di trattamento, per un’azione d’urto, è consigliabile applicare il prodotto 2 volte al giorno e continuare nelle settimane successive con un’applicazione quotidiana.
Massaggiare a lungo le zone da trattare, durante l’applicazione della crema o del gel anticellulite, migliora l’assorbimento delle sostanze funzionali e stimola il drenaggio dei liquidi (la ritenzione idrica è una delle cause principali della cellulite).

Gel anticellulite fai da te

La ricetta del mio gel, a base di estratti vegetali e oli essenziali, include sostanze funzionali stimolanti il microcircolo, drenanti, lenitive e ingredienti idratanti per la pelle.
Ho scelto la formulazione in gel per la sensazione di freschezza e leggerezza che preferisco in questo periodo dell’anno.

La ricetta

Trattandosi di un gel, la realizzazione di questo prodotto è piuttosto semplice e non richiede la conoscenza di tecniche cosmetiche complesse.

Ingredienti

Realizzazione

  1. Scalda leggermente l’acqua.
  2. Aggiungi un paio di gocce di acido lattico e la caffeina e mescola bene per facilitarne lo scioglimento.
  3. In un contenitore a parte versa tutti gli estratti, aggiungi la carragenina e mescola bene. Aggiungi la soluzione di acqua e caffeina un po’ alla volta, sempre mescolando. Infine aggiungi la xantana e mescola accuratamente per evitare grumi.
  4. Attendi qualche minuto per la formazione del gel dopo di che frulla a lungo per ottenere un composto liscio e omogeneo.
  5. In un piccolo contenitore versa il gel di sodio ialuronato e l’allantoina. Mescola a lungo per disciogliere completamente la polvere.
  6. Aggiungi il contenuto del punto 5. al gel del punto 4.
  7. Versa nel gel anche l’aloe vera, il pantenolo e le proteine del grano, sempre mescolando.
  8. In un piccolo contenitore a parte versa gli oli essenziali e il Solubol e mescola. Aggiungi al gel.
  9. Misura e regola il pH.
  10. Aggiungi il Cosgard.

Sostituzioni

Puoi sostituire gli estratti vegetali con altri che svolgano funzioni equivalenti (leggi nel post linkato sopra). Il totale degli estratti glicolici non dovrà superare il 5%.
Il Solubol può essere sostituito con un altro solubilizzante.
Se non hai la carragenina puoi mettere solo gomma xantana (1,3 g).
Al posto del Cosgard puoi utilizzare un altro conservante secondo scheda tecnica.
gel anticellulite fai da te - ingredienti
Ora tocca a te 🙂
Ah, e se vuoi, questa è l’etichetta motivante 🙂

Prometto Miracoli label 10x12

click col destro -> salva immagine


Parliamone nei commenti e se ti piace lascia il tuo like!
Se vuoi ricevere le notifiche sulle pubblicazioni di CookingBeauty puoi iscriverti col tuo indirizzo email o mettere il MI PIACE alla pagina facebook.
Nel frattempo possiamo sentirci anche su Instagram (@rominaserafini)
Torno presto e con meno cellulite sulle cosce,
SophieCognac

Share this Post

9 Comments

  1. Molto molto interessante! E io di cellulite ne ho parecchia 🙂

    1. Ciao Elena! E’ un club affollatissimo quello della cellulite 😉
      Io sono sicura che non riuscirò mai ad eliminarla completamente ma si può tenere sotto controllo.

  2. Interessante, non sembra difficile come pensavo. Mi tocca reperire tutte le materie prime e mettermi all’opera. Ciao!

    1. Ciao Tiziana 😊
      Per realizzare questo gel gli unici aspetti critici a cui prestare attenzione sono lo scioglimento perfetto di caffeina e allantoina.
      Se lo fai fammi sapere come ti trovi.

  3. a me piace la mia cellulite… sembra strano ma è così!

    1. Accettarsi e piacersi é la via per la felicità e quel po’ di buccia d’arancia non dovrebbe disturbare nessuno 😊
      Considera, però, che la cellulite è una patologia che a livelli avanzati, oltre ad essere dolorosa, può causare problemi più seri di circolazione. Sane abitudini devono impedire di arrivare a quel punto

      1. la cellulite non è una malattia, questo concetto è stato inventato in Francia dalle case cosmetiche per vendere tutte queste creme e cremine.
        I problemi come iperetensione, diabete ecc.. nascono dal sovrappeso o dall’ obesità, ma non dalla cellulite.. lo dico solo perché mi dispiace vedere delle ragazze bellissime, ma piene di complessi che non dovrebbero avere

      2. Totalmente d’accordo sui complessi (spesso causa di disturbi gravissimi psicologici e fisici) e sicuramente la cellulite non è la causa né di ipertensione, né di diabete e, in realtà, non è necessariamente correlata con il peso corporeo: io sono magra ma di cellulite ne ho.
        Il termine cellulite fu introdotto in Francia, vero, come nome dell’inestetismo cutaneo e finché rimane tale è giusto dargli il peso che merita.
        Credo, comunque, che prendersi cura di sé, mangiando sano e svolgendo un po’ di attività fisica, produca solo conseguenze positive in termini di salute e, di conseguenza, anche in termini estetici.

      3. su questo sono d’accordo anche io 😉

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*